Karen Taranto

Sono mediatrice familiare specializzata nella gestione dei conflitti nelle relazioni di coppia. Proponendo strumenti pratici da utilizzare nella vita quotidiana, aiuto i genitori a trasformare i loro momenti di difficoltà in opportunità di confronto con l’altro, in cui poter comunicare il proprio stato d’animo e i propri bisogni in modo efficace e rispettoso. Sono anche mamma di due bambini e il loro arrivo mi ha permesso di toccare con mano grandi gioie, ma anche le difficoltà e le fatiche di essere al contempo genitore e partner.

Mi trovi anche su Instagram.
Karen ha 7 posti disponibili.

Hai bisogno di aiuto?

Ti aiuto a trasformare i conflitti di coppia in opportunità di dialogo e comprensione, utilizzando strumenti di comunicazione efficace. Per i genitori che si separano: vi accompagno nella transizione verso nuovi equilibri.

Messaggio

Un aiuto veloce e concreto senza richiedere un appuntamento.

Video consulenza

Un’ora insieme a Karen per parlare di una difficoltà che stai attraversando.

Percorso

Lavora con Karen per qualche settimana per allentare un nodo.

Domande che mi fanno i genitori…

Anziché zittirmi, subire il conflitto e o andarmene, come posso imparare a comunicare il mio pensiero senza che (…)?
In questo momento della mia vita i miei bisogni nella relazione sono cambiati, come faccio a comunicarli?
Abbiamo deciso di separarci e vorrei che la notizia provocasse meno sofferenza possibile ai nostri figli: chi, come e quando comunicarlo?
Ci siamo separati e vorrei indicazioni su come gestire questo momento successivo (anche se è già passato del tempo): cosa sarebbe utile fare per (...)?
Per me è importante avere uno specifico stile genitoriale e delle regole per i nostri figli (anche dopo l’eventuale separazione), come posso fare se non ho la collaborazione dell’altro genitore?

Riceverai una risposta nel giro di pochi giorni, a seconda della nostra disponibilità.

Certo! L'1a1 rimarrà solo tra di voi. Noi a volte ci consultiamo per offrirti il miglior aiuto possibile, ma lo facciamo in maniera anonima.

Ci scriverai un messaggio in cui puoi chiedere quello che vuoi. Ti consigliamo di chiedere aiuto per una situazione specifica e ti chiederemo di riassumere in una domanda per poterti aiutare al meglio. 

No. In questo caso non offriamo un rimborso, perché ti dedichiamo il nostro tempo. Abbiamo fiducia che sapremo darti strumenti per sbloccare la situazione che stai vivendo. Se non sarà sufficiente, ti indirizzeremo verso un percorso personalizzato che pensiamo possa fare per te.

Conosci Karen

La mia formazione inizia prima di tutto nella mia storia personale: sono figlia di genitori separati che hanno ricostituito nuove famiglie, con nuovi figli e nuovi legami, senza l’aiuto di un professionista che potesse sostenerli nelle scelte, nei modi, nei tempi, e, soprattutto, che potesse restituire loro delle competenze genitoriali che il conflitto aveva reso inaccessibili, rendendo me (figlia) invisibile o mezzo di contesa. Successivamente, aver frequentato iI liceo Socio Psico Pedagogico ha stimolato in me uno sguardo profondo verso il mondo delle relazioni, e quando poi mi sono laureata in giurisprudenza la grande sfida è stata quella di mettere insieme il mondo «dell’essere» e delle emozioni con quello del «dover essere» e delle regole.

La successiva formazione in mediazione familiare è stata la terra di mezzo, anzi, «del mezzo»: lo strumento che oggi mi permette di vedere il conflitto come opportunità di crescita. Nelle situazioni di conflitto, intervengo come facilitatrice della comunicazione e, nei casi di separazione, come mediatrice o coordinatrice genitoriale, ruoli diversi ma che hanno lo stesso obiettivo: sostenere e accompagnare le famiglie che decidono di separarsi, per affrontare questo evento nel modo più rispettoso e consapevole, sia dei propri bisogni che di quelli dei figli.

Svolgo il mio lavoro quotidianamente, sul territorio con uno studio multidisciplinare dedicato alle famiglie e online tramite percorsi e consulenze. Con Carlotta abbiamo in comune non solo la vicenda separativa vissuta da figlie, ma anche il sentimento profondo che la crescita sia un percorso a lungo termine che richiede tempo, energie e autenticità verso sé stessi, con la convinzione che il cambiamento possa avvenire «un adulto alla volta», accompagnando i nostri bambini verso relazioni consapevoli e rispettose, anche nel conflitto, perché anche questo è relazione e genera importanti apprendimenti, soprattutto per i più piccoli che imparano da noi grandi come si litiga!

Se hai bisogno di trasformare i momenti più conflittuali della tua relazione in opportunità o alleggerire il peso del conflitto in caso di separazione con accordi condivisi, io posso aiutarti!
Ricorda: Litigare bene, si può!

Ascolta episodi di podcast con Karen