Il problema delle punizioni

Le punizioni non insegnano nulla di positivo.

Il problema delle punizioni, per farla breve, è che non insegnano nulla di positivo. Non promuovono crescita etica, responsabilità, altruismo o empatia.

Le punizioni promuovono:

  • Risentimento;
  • Stress, sia per chi la riceve sia per chi la infligge;
  • Trovare stratagemmi per non essere beccati;
  • L’uso della forza con gli amici, perché insegnano che con il potere si ottiene ciò che si vuole (che è l'antitesi dell'educare alla pace);
  • La voglia di mentire;
  • Egocentrismo, pensare quasi esclusivamente ai propri interessi.

E soprattutto, le punizioni non aiutano a sviluppare una familiarità con l’errore che nella vita sarà sempre un salvagente perché insegna che sbagliare va bene e a cadere e rialzarsi.

Invece di punire e condannare l’errore, sii dalla parte dei tuoi figli, fai domande per capire, dai loro il beneficio del dubbio, riflettete insieme su cosa avrebbero potuto fare meglio o diverso.

Le scorciatoie nella genitorialità non ci portano dove vogliamo andare. Se vuoi che i tuoi figli diventino adulti che conoscono equilibrio, empatia e resilienza, le punizioni non sono la strada giusta.

Anita

Ciao Carlotta, sono Anita, sento che hai profondamente ragione ma sono immersa ancora troppo nella mentalità tradizionale e intorno a me sento che non c'è neanche molta sintonia su tutte questo nuovo metodo che sto sperimentando. Spesso con le mie figlie, specialmente la grande di 5anni e mezzo, rimango spiazzata e combattuta sul come reagire ai suoi comportamenti che molto spesso non sono semplici sbagli da bambino ma vere e propri dispetti verso la sorella piccola, o tentativi di spingere i limiti sempre più in là con noi genitori. Provo sempre a reagire con calma in un primo momento ma spesso poi mi sembra quasi di non essere abbastanza efficace nel farle capire che quel comportamento è ingiusto o scorretto. Ti faccio esempi pratici:insulti, dispetti insistenti alla sorella facendo finta di giocare ma che poi le fanno male, aggressività verso di me quando la contrario, tentativi continui per convincere la sorellina a ottenere i giochi che vuole o la parte più grossa del cibo (in cui alla fine vince sempre lei perché la piccola è accondiscendente e ormai ha quasi paura di lei) . Sono comportamenti in cui è difficile stare a guardare, far solo da mediatore o trovare una conseguenza naturale per "punirla" e spesso arriviamo al punto in cui arriva a sera e all'ennesima volta in cui lo fa interviene mio marito urlando e mettendola in castigo perché mi dici che queste cose non posso lasciargliele fare sennò tra qualche anno mi mangia e farà quello che vorrà. Non so bene come spiegarti ma ho l'impressione che in certi casi c'è una sorta di "gravità" in certi comportamenti che se voglio insegnare a mia figlia il rispetto devo riuscire a trasmettere e mi viene difficile se non con una sgridata un un po' più forte o facendole capire che sono molto offesa o delusa (insulti verso di me). Ci tengo a ribadire che nell'assoluto sono assolutamente d'accordo con te su tutta questa tematica. Grazie se riesci a rispondermi!!!!!!!

Manuela

Ciao Carlotta,
prima di tutto volevo farti i complimenti per il tuo lavoro! Ti ho scoperta da poco e sto facendo indigestione dei tuoi contenuti!!
Per quanto riguarda l’argomento del post sono d’accordo con te al 100%.
Il problema è farlo capire agli altri.
Proprio oggi ho saputo che il mio bimbo (23 mesi) è stato messo in castigo al nido (sulla sedia della “riflessione”) per aver provato a picchiare un suo compagno più piccolo.. ovviamente non è un comportamento che voglio promuovere in mio figlio, ma non credo sia questa la strada per farglielo capire!! Vorrei portare alle insegnanti della bibliografia in merito, per intavolare un discorso civile, basato sulle evidenze, ma non so dove reperirle… mi sapresti aiutare?
Ti ringrazio di cuore.

Carlotta

Purtroppo possiamo solo controllare noi stessi (e spiegare ai nostri figli quando azioni di altri adulti sono sbagliate). Se hai il mio corso trovi parecchio materiale sul perché eliminare le punizioni. 💜 Ci sono anche alcuni reel che ho fatto, ma libri specifici sull’argomento non me ne vengono in mente.

Penso che questi ti piaceranno

Blog

Educazione a lungo termine, Montessori, multilinguismo e viaggiare a tempo pieno con bambini.