📣 Il mio libro è finalmente in libreria! →

Come insegnare un’altra lingua se i genitori ne parlano solo una

Carlotta Cerri
Salva

Nella mia intervista del Congreso Online Montessori 2018, mi è stato chiesto come i genitori che non sanno parlare l’inglese (o un’altra lingua straniera) possano introdurlo nella vita dei loro figli.

Prima di tutto, ci tengo a chiarire una cosa: non è necessario parlare una lingua per esporre i propri figli a quella lingua. Lo dico sempre: i bambini sono geni nell’apprendimento delle lingue e se li esponiamo a una lingua straniera prima dei 6 anni (e specialmente tra 0 e 3 anni; puoi leggere il mio post sull’importanza dei primi tre anni) impareranno quella lingua spontaneamente.

I bambini prima dei 6 anni sono in grado di imparare una lingua senza sforzo da parte loro, ma con un grande sforzo da parte dei genitori. I genitori sono coloro che devono esporli alla lingua e trovare idee creative se non la parlano loro stessi.

Ecco alcune idee che i genitori italiani possono usare per esporre i loro figli all’inglese (ho scelto questa combinazione perché ricevo tante da genitori italiani, ma funziona per qualsiasi combinazione linguistica).

Queste idee sono più efficaci per i bambini da 0 a 3 anni, ma possono essere adattate (con diverse attività e giochi) per bambini fino a 6 anni.

Si basano sulla mia esperienza di 10 anni come insegnante di lingue e sulla mia esperienza di 4 anni come madre di bambini multilingue a Marbella:

  • Trova un gruppo su Facebook di mamme e bambini nella tua città e chiedi se sanno di eventuali attività in inglese per bambini (nella tua città o nei dintorni). Questo è di gran lunga, a mio avviso, il modo migliore per iniziare: i social media sono molto potenti nel connettere le persone e dovremmo imparare a usarli a nostro vantaggio.
  • Coinvolgi un gruppo di mamme con bambini (amici dei tuoi figli), riunisciti con loro e contratta una babysitter inglese che diriga il gruppo: chiedi alla babysitter di preparare giochi, canzoni e attività da fare con i bambini, e assicurati che la babysitter parli solo inglese durante la “lezione”.
  • Cerca attività (arte, musica…) o lezioni di sport (nuoto, tennis, calcio) per i tuoi figli che vengano offerte in inglese.
  • Cerca lezioni di lingue alternative per bambini: non ci interessa che i bambini imparino a memoria i numeri o i colori, l’importante è che giochino e cantino in inglese! Se sei a Torino, ti consiglio le lezioni di Miss Vicky, mia carissima amica e meravigliosa insegnante di inglese: Blossom, My English Playgroup.
  • Contratta una babysitter inglese. Quando cerchi una babysitter, puoi prendere due piccioni con una fava e trovare una persona che parli sempre (e solo) inglese con i tuoi figli. Molti genitori pensano che i loro figli si sentiranno persi, confusi o troveranno più difficile adattarsi se la babysitter parla una lingua straniera, ma ti assicuro che non è così: se la baby-sitter sa coinvolgerli, ai bambini non importa quale lingua parli (è così che il loro cervello da superhero funziona per imparare le lingue).
  • Ascolta le canzoni inglesi a casa e balla con i tuoi bimbi! In questo post troverai le mie raccolte preferite di canzoni da scontare con i tuoi figli.
  • Io personalmente non consiglio di esporre i bambini alla televisione prima dei tre anni, ma dopo la TV è un ottimo strumento per sviluppare l'udito e la familiarità dei tuoi figli con la lingua. Noi preferiamo i documentari sugli animali (la serie della BBC “Earth” e quella del National Geographic “Blue Planet” sono i nostri preferiti!), ma occasionalmente guardiamo Curious George e Molly of Denali, i nostri cartoni preferiti. In alternativa alla televisione, puoi ascoltare audiolibri in macchina (a noi piace tanto!): nei post suggeriti qui sotto trovi le nostre collezioni preferite.

Altre idee? Per favore, raccontacele nei commenti. Ti invito anche ad ascoltare l'episodio 18 del mio podcast che tratta proprio di multilinguismo.

Accedi alla conversazione

Parla di questo post con il team La Tela e tutta la community e unisciti alle conversazioni su genitorialità, vita di coppia, educazione e tanto altro.

Ti consiglio anche

Una collezione di storie per bambini che possono ascoltare sui loro dispositivi senza schermi
4 min
Blog
34 min
Podcast
Le favole della nonna di Oliver ed Emily sono diventate un prodotto
2 min
Blog
"Vorrei una babysitter inglese per i miei figli, ma non so se lo accetteranno. Che posso fare?”.Ricevo questa domanda spessissimo e questa è la risposta più onesta che posso dar...
3 min
Blog
(Oliver ha 4 anni, mi ci è voluto un po’ per postare questo, ma eccolo qui)È passato un po’ di tempo da quando ho pubblicato un aggiornamento sul multilinguismo di Oliver e di E...
7 min
Blog
A maggio, mentre preparavo la mia intervista per il Congreso Online Montessori 2018, riflettevo su come il multilinguismo possa essere anche uno strumento per educare i nostri f...
3 min
Blog
Dopo la mia intervista al Congreso Online Montessori 2018, ho ricevuto così tante email da genitori di tutto il mondo che mi chiedevano consigli, raccontandomi le loro esperienz...
5 min
Blog
Questo post, come molti sul mio sito riguardanti il multilinguismo sono stati scritti molti anni fa. Da allora la ricerca sul multilinguismo è cresciuta molto e quindi alla fine...
6 min
Blog
Questo sarà un post breve e semplice, ma sono abbastanza sicura che a molti di voi piacerà tanto (e ai vostri bimbi ancora di più!).Molto tempo fa, scrissi un post sul migliore ...
4 min
Blog