📣 Il mio libro è finalmente in libreria! →

Cameretta Montessori 12-18 mesi (+home tour)

Carlotta Cerri
Salva

Dopo parecchi mesi dall’ultimo post sulla cameretta Montessori di Oliver (ambiente preparato 10-12 mesi), oggi ti porto a fare un giro del nostro appartamento e ti faccio vedere come lo abbiamo “montessorizzato”: a partire dall’anno, infatti, Montessori esce dalla cameretta ed entra in tutta la casa, quindi oggi ti faccio vedere anche gli altri ambienti.

Spero ti serva per prendere spunto, ma se vuoi continuare il tuo viaggio Montessori a casa con i tuoi piccoli e ricevere assistenza diretta e personalizzata, il mio Starter Kit Montessori è quello che stai cercando!

La cameretta di Oliver

Prima di tutto, come puoi vedere, dall’ultima volta che hai visto la cameretta (ambiente preparato 10-12 mesi), abbiamo sempre la stessa mensola, solo alcuni giochi sono cambiati.

Ruotiamo sempre 5 o 6 attività sulle mensole, in questo caso abbiamo la frutta da tagliare Beluga, i cubi Goula, il puzzle Janod con gli animali della fattoria, un puzzle quadrato dei fratelli Grimm’s, le forme geometriche Plantoys, e una cesta con un libro da colorare, dei pastelli a cera e dei fogli bianchi.

Vicino, sul pavimento, abbiamo una scatola di Duplo 1.5-3 anni, che sono una delle ultime introduzioni, perché… be’, come può un bimbo crescere senza Duplo/Lego? ;-)

Ai piedi del letto abbiamo le palle di Oliver che non sappiamo mai dove mettere, e una cesta con il nostro primo trenino Brio, che Oliver non utilizza ancora molto senza il nostro aiuto per costruire la ferrovia, ma poi adora far viaggiare i trenini.

Abbiamo anche aggiunto il tavolino con le sedie Lätt che per i primi mesi erano leggermente alte per Oliver, ma ora può sedersi senza aiuto. Sulla parete, le nostre cornici dove facciamo ruotare immagini che interessano ad Oliver: prima erano gli animali, ora i veicoli (nel mio Starter Kit Montessori trovi vari set di animali e veicoli da stampare e intercambiare alle pareti).

Nella cesta vicino al tavolo, i libri di Oliver (anche questi ruotano, gli ultimi che ho comprato sono quelli della serie Montessori: map work, letter work, number work, shape work).

Ad una parete abbiamo attaccato dei pomelli adesivi dove lasciamo due magliette e due pantaloni normalmente, in modo che Oliver possa scegliere cosa mettersi autonomamente al mattino.

E ora continuo con un piccolo home tour.

Il bagno

In bagno abbiamo solo adattato il bidet ad essere il lavandino di Oliver. Abbiamo attaccato un porta spazzolino a ventosa e un gancio adesivo per un asciugamano e gli abbiamo messo a disposizione una saponetta. Per il momento questi piccoli cambiamenti in bagno sono sufficienti e stanno funzionando alla grande per noi.

L'entrata

Nell’entrata, abbiamo attaccato un gancio per il suo zainetto e la giacca e abbiamo messo uno sgabello basso dove Oliver possa sedersi per mettersi le scarpe, ma per ora (forse perché è leggermente alto) preferisce provare a mettersele da in piedi.

Per il momento, raramente attacca lo zainetto al gancio perché arriva da scuola sempre addormentato, ma ci stiamo lavorando (soprattuto stiamo cercando di insegnargli che per prendere lo zainetto deve spingerlo verso l’alto e non tirarlo verso di sé… da tutto si impara qualcosa).

La cucina

In cucina, oltre alla già famosa torre d’apprendimento che usiamo ancora oggi, abbiamo dedicato una mensola aperta a Oliver con una caraffa d’acqua (con poca acqua), un bicchiere, uno straccio per asciugare (che non vedete nella foto perché è stata un’aggiunta dettata dalla necessità), una tazza con alcune posate e dei piatti.

Ma onestamente Oliver non sta ancora utilizzando questo ambiente: per ora si diverte solo a mettere l’acqua nel bicchiere e poi rovesciarla per terra, e/o passare le posate dalla tazza al piatto. Sto cercando di insegnargli a preparare il tavolo prima dei pranzi, ma per ora la vita pratica in cucina non la dominiamo ancora. :-D

La sala

Da quando ci siamo trasferiti, la sala è parecchio minimalista e visto che abbiamo un’intera parete vuota, a volte attacchiamo un grande pezzo di carta e dipingiamo insieme con pennelli, rolli e, ovviamente, le nostre dita.

Qui si conclude il nostro home tour, spero ti sia utile per apportare alcune modifiche Montessori nella tua casa. Se ti è piaciuto, per piacere, condividilo su Facebook per far conoscere questo bel metodo ad altre famiglie.

Vuoi integrare Montessori in casa tua?

Se sei interessato al metodo Montessori e alla disciplina positiva per l'educazione dei tuoi figli, troverai informazioni molto più dettagliate nel mio corso Educare a lungo termine.

Ci sono tante informazioni pratiche su come "montessorizzare" la tua casa (consigli per ogni ambiente della casa, link a prodotti e negozi, i nostri giochi preferiti, tutorial per creare giostrine Montessori, carte della routine…), ma soprattutto un percorso personale per diventare un genitore consapevole che grida di meno, ascolta di più e costruisce un rapporto di fiducia con i propri figli. Tutto questo online, con molta flessibilità e al tuo ritmo!

Accedi alla conversazione

Parla di questo post con il team La Tela e tutta la community e unisciti alle conversazioni su genitorialità, vita di coppia, educazione e tanto altro.

Ti consiglio anche

31
23 min
Podcast
Ci siamo trasferiti in questo appartamento lo scorso agosto ed è da allora che voglio darti un tour della casa e mostrarti i nostri nuovi ambienti, perché questo è probabilmente...
5 min
Blog
Oggi continuo la serie sul nostro ambiente preparato, perché io ho sempre preso spunti da altre camerette e spero che anche tu possa ispirarti alla nostra (tra l’altro, ho in ca...
3 min
Blog
Dopo il post sul nostro ambiente preparato fino ai sei mesi, mi state chiedendo in tanti come si è evoluto. Oggi finalmente ve lo racconto.Finora ho seguito Oliver e ho cambiato...
3 min
Blog
Da molto tempo ho in mente di scrivere un post sul nostro ambiente preparato e su come si è evoluto da quando Oliver è nato.Per chi dà i primi passi nella filosofia Montessori, ...
4 min
Blog