Cameretta Montessori 7-9 mesi

Carlotta Cerri
Salva

Dopo il post sul nostro ambiente preparato fino ai sei mesi, mi state chiedendo in tanti come si è evoluto. Oggi finalmente ve lo racconto.

Finora ho seguito Oliver e ho cambiato le cose solo quando lui mi ha fatto capire che era ora. Per esempio, ho tolto l’ultima giostrina visuale The Dancers (trovi i tutorial nel mio Starter Kit Montessori) solo quando Oliver non era più interessato, anche se teoricamente avrei dovuto farlo prima.

Quando Oliver ha iniziato a gattonare ai sette mesi e ad aggrapparsi a tutto per alzarsi in piedi, ho capito che era ora di cambiare l’ambiente preparato nella sua cameretta Montessori (tra l’altro, lo sapevi che l’abbiamo fatta tutta all’IKEA?). È così ho fatto.

Ho girato la mensola che prima delimitava l’area gioco e l’ho messa contro il muro per dare più spazio ai movimenti.

Ho cambiato il tappetino da gioco piccolo e l’ho sostituito con quello che usavo in sala. Pensavo di trovare poi una soluzione di colori più sobri, ma alla fine tra una cosa e l’altra è rimasto lì e funziona perfettamente. Noi abbiamo questo di Imaginarium, ma anche questo (182cm x 137cm) o questo (142cm x 107cm) della marca Skip Hop mi piacciono molto.

Abbiamo aggiunto una barra alla parete sopra lo specchio (una comune barra per asciugamani da bagno, comprata in Leroy Merlin). Oliver ha così un ulteriore supporto per alzarsi e fare i suoi esercizi di squat e come potete vedere dalla foto sotto gli piace anche mettere oggetti sulla barra. Pensavo di mettere un altro specchio sopra la barra, ma alla fine la famosa gita all’IKEA non è mai successa ed è rimasto così.

Sopra la barra, ho invece attaccato le cornici che prima erano sulle mensole. A Oliver piace guardarle da vicino e toccarle. Le cornici sono di IKEA e non sono da parete: le ho attaccate con un bio-adesivo. Noi finora abbiamo utilizzato queste immagini (che puoi scaricare gratuitamente su La Tela).

Ho anche creato un supporto più forte per le giostrine da prendere e tirare (nella foto sopra lo vedete con la palla Pikler) che abbiamo iniziato ad utilizzare dopo la serie delle giostrine Montessori visuali.

Ultimo, le nostre mensole sono ancora più vuote perché per scelta Oliver finora ha avuto solo questi quattro o cinque giochi (tutti di legno e senza suoni o luci, cosa che cercheremo di mantenere il più a lungo possibile). 

Vuoi integrare Montessori in casa tua?

Se sei interessato al metodo Montessori e alla disciplina positiva per l'educazione dei tuoi figli, troverai informazioni molto più dettagliate nel mio corso Educare a lungo termine.

Ci sono tante informazioni pratiche su come "montessorizzare" la tua casa (consigli per ogni ambiente della casa, link a prodotti e negozi, i nostri giochi preferiti, tutorial per creare giostrine Montessori, carte della routine…), ma soprattutto un percorso personale per diventare un genitore consapevole che grida di meno, ascolta di più e costruisce un rapporto di fiducia con i propri figli. Tutto questo online, con molta flessibilità e al tuo ritmo!

Accedi alla conversazione (è gratis!)

Parla di questo post con il team La Tela e tutta la comunità e unisciti alle conversazioni su genitorialità, vita di coppia, educazione e tanto altro.

Carlotta
Ciao! Sono Carlotta, creatrice de La Tela e viaggiatrice a tempo pieno insieme alla mia famiglia, Alex, Oliver ed Emily.

Ti consiglio anche

Altri contenuti che potrebbero interessarti.