I ballerini — La quarta giostrina Montessori

I ballerini, la quarta giostrina Montessori che Oliver ed Emily hanno adorato!

Voglio mostrarvi le giostrine Montessori perché per me sono state salvifiche: con entrambi i bimbi mi permettevano di ritagliarmi alcuni minuti per me e hanno contribuito ad insegnare loro la concentrazione e l’indipendenza nel gioco fin da piccoli.

All’inizio ho procrastinato a costruirle, perché i tutorial che si trovano su internet sono molto specifici—il lato B deve essere il doppio del lato A e un terzo del lato C—ma poi mi sono ricordata di un’altra frase molto importante: 

BETTER DONE THAN PERFECT meglio fatto che perfetto

Quindi non ho seguito le regole, ma ho usato un po' di creatività. Oliver ed Emily adoravano le loro giostrine e passavano diversi minuti sdraiati sul tappetino a guardarle mentre io potevo vestirmi, farmi la doccia, truccarmi, cucinare, pulire…

Ballerini

Le giostrine Montessori visuali in ordine sono queste:

  • Munari 0-6 settimane
  • Ottaedro 6-8 (o 5-8) settimane
  • Gobbi 7-10 Settimane
  • Ballerini 8-12 settimane

I Ballerini è la quarta giostrina Montessori visuale e la si presenta intorno alle 8-12 settimane.

Dopo il Munari, la prima giostrina Montessori in bianco e nero, che ai bimbi è piaciuta tantissimo e che abbiamo usato più a lungo del previsto, questa è stata la loro preferita (e anche la mia!). Mi piace un sacco come le forme si muovono naturalmente e danno vita a veri e propri ballerini!

Si presenta quando il bambino ha circa 8 settimane, ma con Oliver ero in ritardo nel finirlo, quindi ho iniziato a usarlo quando aveva 2,5 mesi fino a quando aveva oltre 4 mesi. Meglio fatto che perfetto.

Devo ammettere che è una delle più facili da creare.

Che cosa ti serve:

  • I modelli che trovi al fondo di questa unità
  • Cartoncini brillanti rosso e blu
  • Filo di cotone
  • Filo di plastica trasparente
  • 2 bastoncini di legno
  • Forbici e colla

Come si fa:

Io ho disegnato le forme a mano, ma tu puoi stampare i modelli che ho preparato per te e utilizzarli per tracciare le sagome sul cartoncino.

  • Rendi il cartoncino più resistente e spesso usandolo doppio: basta piegarlo in due e incollarlo in modo che entrambe le facce colorate siano all’esterno. In questo modo, quando lo tagliamo è già doppio (e usiamo la colla una volta sola).
  • Ora stampa i modelli (due pagine) e ritaglia ogni pezzo individuale.
  • Quando hai ritagliato tutti i pezzi, disegna le sagome sul cartoncino appoggiandoci sopra i pezzi e tracciandoli con la matita. Puoi mantenere la silhouette che ho preparato o mischiare le braccia di uno con le gambe dell’altro per creare nuovi ballerini. Poi ritaglia ogni pezzo e sei a metà dell’opera.
  • Ora devi solo più cucirli insieme. Io ho usato un filo di plastica trasparente (tipo quello da pesca) e un ago resistente. Quando passi il filo di plastica attraverso i tre pezzi, fai dei piccoli nodi per tenerli in posizione e far sì che non collassino l’uno sull’altro (come nella foto sotto).
  • A questo punto è quasi finito. Con il filo di cotone lega i bastoncini insieme come a formare una croce e poi attacca un ballerino ad ogni braccio della croce, a diverse altezze.

Hai finito. Non ti rimane che agganciarlo al soffitto con lo stesso sistema che hai usato per le altre giostrine, et voilà!

La nostra esperienza

Dopo il Munari, questa è stata la giostrina che i bimbi hanno apprezzato di più e l’ho lasciata appesa per un bel po’, oltre le 14 settimane, fino a quando ho notato che avevano perso completamente interesse.

Come ti ho detto, questa è stata l’ultima giostrina visuale, perché da qui sono passata alle giostrine da afferrare e tirare.

🛒 La nostra Miriam con Eleonora di Le Sette MM ha ideato un kit per creare tutte le giostrine Montessori a casa: loro ci mettono il materiale, tu le costruisci.  

Cristina

Ciao Carlotta, grazie per gli spunti ho però una domanda. Possibile che non riesca a trovare i cartoncini da nessuna parte?
Grazie mille 😊
Cristina

Penso che questi ti piaceranno

Blog

Educazione a lungo termine, Montessori, multilinguismo e viaggiare a tempo pieno con bambini.