Pensieri sulla mia prima gravidanza — 20 settimane

Carlotta Cerri
ott 30, 2014
Salva

Ieri erano 20 settimane, 5 mesi. Fino a due settimane fa, la mia pancia era quasi inesistente (all'inizio di ottobre facevo ancora spettacoli seminuda!). Ma ora sembra crescere alla velocità della luce.

So che nella foto sembra piccola, ma prometto che è più grande di persona. Quando mi spoglio alla sera e guardo giù, ora vedo solo metà dei piedi. E quando sono a lezione di ballo in una sala piena di specchi a 360°, sembro una polpetta vicino alle mie compagne di ballo filiformi.

Un paio di pensieri a ragnatela su questa mia prima gravidanza.

Ho odiato i primi tre mesi di nausee, ma ora sembrano così lontaniiiiiii. Adoro i calcetti, anche quando mi fanno saltare. Non sono sempre emotiva, ma quando lo sono mi trasformo in una sorta di mostro dell’irrazionalità (per fortuna ho il mio eroe personale a ristabilire l’ordine). Ho sempre fame — SEMPRE — e mai delle cose giuste (ma faccio il massimo sforzo, a volte fallimentare, per rimanere fedele ai miei principi paleolitici). Per la prima volta in vita mia, non dormo benissimo (fino al quarto mese ho avuto terribili incubi!), mi alzo a fare pipì almeno due volte a notte e sto pensando di comprarmi questo ridicolo cuscino da gravidanza. Ho delle tette giganti che vorrei temermi per sempre, per favore! Non vedo l’ora che anche la pancia sia gigante. Aspetto con ansia martedì prossimo per sapere se è una scimmietta o uno scimmietto.

Ma in generale, spero che il tempo voli perché non vedo l’ora di conoscerlo/a.

Accedi alla conversazione (è gratis!)

Parla di questo post con il team La Tela e tutta la comunità e unisciti alle conversazioni su genitorialità, vita di coppia, educazione e tanto altro.

Carlotta
Ciao! Sono Carlotta, creatrice de La Tela e viaggiatrice a tempo pieno insieme alla mia famiglia, Alex, Oliver ed Emily.

Ti consiglio anche

Altri contenuti che potrebbero interessarti.