La Tela di Carlotta
Episodio 19

Realtà, fantasia e immaginazione per i bambini: che si fa?

Perché in Montessori (e secondo altri studi) non si espone i bambini alla fantasia sotto i 6 anni? In questo episodio rispondo a questa domanda frequente, analizzo la differenza tra fantasia e immaginazione (no, non sono la stessa cosa! 😉) e vi do alcune opzioni valide da usare per sostituire la fantasia.

Nell'episodio parlo di:

__

Come appoggiare il podcast:

Io non faccio pubblicità e non accetto sponsor, perché le pubblicità mi danno fastidio e non voglio sottoporvi a più pubblicità di quelle che già vi sommergono nella vita quotidiana. Se vi piace il mio podcast e volete aiutarmi a mantenerlo vivo, potete acquistare uno dei miei corsi:

  • Educare a lungo termine: un corso online su come educare i nostri figli (e prima noi stessi) in maniera più consapevole. Tanti genitori mi dicono che gli ha cambiato la vita.
  • Co-schooling – educare a casa: un corso online su come affiancare il percorso scolastico per dare l’opportunità ai bambini di non perdere il loro naturale amore per il sapere.

Dimmi che cosa ne pensi

Ti è piaciuto? Sei d’accordo? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi.

Commenti

Laura • ago 4, 2021

È incredibile quanto mi sento in linea con il tuo pensiero podcast dopo podcast. Adoro ascoltarti, è rilassante e mi fa riflettere molto! Amo la profondità dei tuoi pensieri a ragnatela e il tuo dolce modo di esprimerli. Grazie Carlotta per aver creato tutto questo!!

🌸 Carlotta • ago 5, 2021

Grazie infinite per le tue parole! 🌸

Nausica • mag 31, 2021

Ciao Carlotta. Non mi è chiara solo una cosa: al di là del fatto che i bambini non sanno distinguere fantasia da realtà, quali sono i danni/effetti collaterali dell’uso della fantasia?.Forse uno lo hai menzionato ed è quello di sviluppare delle paure (fantasmi, mostri etc.). Ce ne sono altri? E per i libri per bimbi piccoli cosa consigli? Mia figlia ha 9 mesi, e forse per ora è prematuro come discorso, ma volendo seguire questa linea, tra 2/3 mesi cosa potrei comprare?

🌸 Carlotta • giu 1, 2021

Lasciamo da parte un momento la scienza, al di là di danni e effetti collaterali (della fantasia come della troppa esposizione alla tv…), per me il discorso davvero importante è: i bambini stanno costruendo la loro città da zero (il cervello) e io voglio aiutarli a costruire fondamenta solide (la realtà) prima di passare ai dettagli di design (la fantasia). Le fondamenta sono necessarie, i dettagli di design no.

La realtà dà loro gli strumenti per affrontare il mondo e sapere che cosa aspettarsi dal mondo, la fantasia li proietta in un labirinto da cui non hanno ancora gli strumenti per uscire. Affrontare il mondo significa anche solo reagire all'adulto che dice "Non andare là perché c'è un mostro cattivo": quando so che i mostri non esistono, anche queste stupide frasi che volte gli adulti dicono perdono di significato. La fantasia è bella quando la si può godere appieno, quando la mente sa processarla, prima è inutile o addirittura deleteria… quindi perché offrirla? Perché non aspettare un po' di più? Perché non lasciare che sviluppino la loro propria immaginazione prima di perdersi in quella altrui?

Se so che i miei figli non sono ancora preparati psicologicamente per processare la fantasia, non sento il bisogno di offrirgliela anche se so che potrebbe piacergli. Un po' come se so che è meglio consumare zucchero in piccole quantità, non sento il bisogno di offrirgliene di più anche se so che potrebbe piacergli. 🌸

Simona • mag 8, 2021

Una sola parola.... GRAZIE! Ho la pelle d'oca nel sentire i miei pensieri elaborati e detti meglio da qualcun altro!

🌸 Carlotta • mag 8, 2021

Grazie a te che mi hai dedicato questo tempo! 🌸

Valentina • apr 21, 2021

Ciao Carlotta!ecco mi hai convinta.. e come si fa a tornare indietro?😅

🌸 Carlotta • apr 21, 2021

Secondo me, facendo un cambio graduale, ma netto, iniziando dal comprare libri che parlino del mondo reale… che è affascinante! 🌸

Corsi online

Aiuto mamme e papà ad essere genitori più consapevoli e ad affiancare la scuola (o scegliere l’homeschooling) nell’educazione dei figli.

Il blog

Scrivo soprattutto di genitorialità consapevole, Montessori e multilinguismo. Dai un’occhiata agli ultimi post.

Vita sostenibile
Vivere in modo sostenibile per me non significa solo avere uno stile di vita più ecologico. Significa prendere decisioni sostenibili per il nostro pianeta, le persone che lo abitano, ma anche per la nostra vita, il nostro stile di vita e la nostra felicità. Significa cogliere ogni occasione quotidiana per evolvere come esseri umani, per essere più felici, più sani, più gentili, più responsabili e più premurosi — l'unico modo sostenibile per un futuro significativo.
Face yoga, lo yoga per il viso
La coppetta mestruale
Perché dovresti indossare lo stesso vestito due volte su Instagram
Il potere di creare abitudini (e perché dovresti farlo anche se poi le rompi)
Mangiare in maniera responsabile è la dieta del futuro (ti va di insegnarlo ai tuoi figli?)
Il potere di NON lamentarsi: puoi farlo per un mese intero?
Pulisci il tuo pianeta, per favore!
Infografia: 8 passi per passare ai pannolini lavabili
Una nota personale sulla felicità
Una nota personale sui social media
Prima volta su La Tela?
Ho preparato alcune collezioni di articoli che ho scritto nel corso degli anni. Magari trovi qualcosa che ti interessa.
Grazie per avermi ascoltata!