La violencia enseña solo violencia

Reflexiones sobre los castigos

Carlotta Cerri
Salva

El niño que me dices que se "merece el castigo", te aseguro que si hubiera recibido más cariño y más aceptación sería otra persona.

Cuando me dices que “te criaste bien aunque te pegaron”, te aseguro que si hubieras recibido más cariño y respeto serías una persona mejor y con eso tendrás que lidiar dentro de ti para siempre.

La bofetada que enseñó el buen comportamiento es un mito.

La violencia física o verbal  enseña solo violencia ¡Nada más!

Y si hoy en día la gente sigue matándose (esta vez muy cerca de casa), quizás la educación del castigo, de las amenazas, del pegar no haya enseñado mucho.

Tal vez sería un buen momento para tirar a la basura el "siempre se ha hecho así" y "una bofetada nunca ha hecho daño" y "el castigo nos enseñó a ser mejores" y decidir que si queremos criar adultos que sean realmente mejores que nosotros - porque nosotros no estamos sobresaliendo como seres humanos - la única forma es dejar el atajo y empezar a hacer el trabajo verdadero.

Accedi alla conversazione

Parla di questo post con il team La Tela e tutta la community e unisciti alle conversazioni su genitorialità, vita di coppia, educazione e tanto altro.

Ti consiglio anche

Le punizioni e le tattiche di controllo e potere come urlare, punire (stasera non ti leggo il libro!), minacciare (se non metti a posto, non andiamo al parco) e umiliare (ma cos’hai, 2 anni, che non sai mangiare da sola?) creano cambiamenti comportamentali nei bambini (li fanno comportare “bene”) perché incutono paura: i bambini hanno paura di chi li punisce. Per questo la punizione “funziona”, perché innesca un arresto dissociativo e rende il bambino così insicuro da sentirsi impotente e qu...
1 min
Reel
Il problema delle punizioni è che non insegnano nulla di positivo a nessuno, sono scorciatoie nella genitorialità che non ci portano dove vogliamo andare. Non promuovono crescita etica, responsabilità, altruismo, empatia.  Promuovono risentimento e stress, sia per chi li riceve, sia per chi le infligge. Promuovono trovare stratagemmi per non essere beccati, voglia di mentire, egocentrismo. Promuovono l’uso della forza con gli amici perché insegnano che con il potere si ottiene ciò che si vuo...
55s
Reel
Se usi minacce, urla e punizioni queste diventano la motivazione del bambino per “comportarsi bene”. Quando le usi, tuo figlio non ti ascolta perché è bravo, ti ascolta perché ha paura di te. L’uso della paura e della vergogna ottiene risultati immediati, crea conformità a breve termine, ma a lungo termine distrugge la fiducia e la sicurezza in sé. I bambini piccoli non sono in grado di soddisfare le nostre aspettative perché la parte del cervello responsabile di controllare gli impulsi non è...
56s
Reel