lug 12, 2020

Appuntamenti romantici dopo i figli? Si fanno in casa!

Ieri sera, io e Alex abbiamo avuto un appuntamento romantico a casa. Abbiamo fatto una degustazione di vini, abbiamo parlato — di cose leggere e altre profonde —, abbiamo riso, abbiamo pianto dal ridere, abbiamo viaggiato con la memoria e abbiamo persino fatto un po’ di matematica (nelle storie). Ci siamo ricalibrati sulla stessa frequenza. Abbiamo condiviso pensieri e lati di noi stessi che di solito non emergono nelle conversazioni quotidiane.

La coppia paga un duro prezzo nella vita dopo i figli e, se lo permetti, si spezza. Succede così in fretta. Basta solo un po’ di privazione del sonno, più cura e pazienza per i bambini e meno l'uno per l'altro, cedere alla stanchezza invece di fare uno sforzo per ricalibrarsi.

Io e Alex ci siamo passati quando Emily non ha dormito per 2 anni, e ciò che ci ha riportato (e continua a riportarci) insieme sono gli appuntamenti romantici a casa. Nessun dispositivo, nessun film, niente lavoro; solo musica, carte da gioco, una semplice cena o anche solo un bicchiere di vino dopo aver messo a letto i bimbi, e noi due. Funziona sempre. Lo consiglio vivamente.

Tanti pensano che sia il sesso a soffrire di più quando si diventa genitori. Be’, l'amore non è affatto scontato. L'amore è duro lavoro, e se non lavori duramente, svanisce in un battere d’ali.

Ingredienti per un appuntamento romantico in casa

  • Organizzate la serata, non aspettatevi che avvenga come per magia: decidete insieme il giorno e che cosa fare.
  • Spegnete i telefoni.
  • Pensate a qualcosa di speciale da mangiare/stuzzicare insieme, magari qualcosa che normalmente non vi concedete con i bimbi: il cibo aiuta sempre.
  • Possibili attività: giocare a carte, guardare foto vecchie di un viaggio, fare una degustazione di vini per imparare a riconoscerli, cucinare insieme, aggiustare qualcosa che si è rotto in casa, fare un gioco in scatola, colorare con gli acquarelli (è terapeutico, giuro!)…
  • Se discutete il giorno del vostro appuntamento, prendetela come un'opportunità per parlarne con accoglienza e senza rancore.
  • Stare e divertirsi insieme è un'arte: all'inizio potrà sembrare difficile, ma voi insistete.
Luisa

Quanta verità in questo post, io lo vedo chiaro il rischio che descrivi, nonostante fossimo una coppia super affiatata..stavo già da un po’ pensando a come fare, grazie per i tuoi spunti! 😊

Carlotta

💜

Penso che questi ti piaceranno

Blog

Educazione a lungo termine, Montessori, multilinguismo e viaggiare a tempo pieno con bambini.