La nostra generazione di genitori è pioniera. Il cambio è vicino.

La nostra generazione di genitori è pioniera: stiamo crescendo ed educando la prima società in cui essere genitori “alternativi” sarà la norma, non l’eccezione.

Voglio mostrarti una forma di educazione in casa alternativa, più rispettosa e più naturale. Un’educazione incentrata sul bambino, che non si basa sulla classica gerarchia genitore/figlio, che mette da parte i “si fa così perché lo dico io”, che guarda alle necessità del bambino, che dà un nome alle emozioni e le guarda (tutte) con amore, che non crede nei capricci e nei “non tenerlo in braccio perché si abitua”, che si fida di lui e del suo potenziale, che dà libertà e indipendenza attraverso pochi e chiari limiti, che promuove l’auto disciplina, l’auto regolazione, l’auto controllo. Che segue il bambino (ma non giù dal precipizio ;-)

Se ti incuriosisce, ti invito a dare un’occhiata ai miei corsi online per genitori, entrambi incentrati sulla filosofia che guida ogni mio passo: Montessori. Mischiata con un po’ di disciplina positiva, di neuropsichiatria di Daniel Siegel e un po’ di senso comune (che non guasta mai).

Sono i corsi che avrei voluto trovare io quando ho intrapreso il mio percorso di mamma nell’educazione rispettosa.

Il primo, Montessorizza la tua casa, è un corso pratico su come cambiare gli ambienti della propria casa per mantenere l’ordine e dare più indipendenza ai bambini.

Il secondo, Diventa un genitore Montessori ed educa nel rispetto, è più teorico e invita ad abbracciare un tipo di educazione più rispettosa e più naturale, incentrata sulle necessità del bambino. È un vero e proprio viaggio dentro se stessi, in cui invito i genitori a mettersi in dubbio e riflettere su quegli aspetti del loro modo di educare che sono stati lasciati loro in eredità dai loro genitori. E, magari, decidere di cambiarli.

Penso che questi ti piaceranno

Blog

Educazione a lungo termine, Montessori, multilinguismo e viaggiare a tempo pieno con bambini.