📣 Il mio libro è finalmente in libreria! →

La Tela di ottobre: la rabbia di grandi e piccini

Come accolgo le grandi emozioni di Oliver ed Emily (e le mie).

Inviato
7.549 recipienti
Salva
Ricordo un giorno in cui Emily ha picchiato Oliver così forte da lasciargli le cinque dita. Ricordo un altro giorno in cui Emily è uscita da scuola con un morso viola sul braccio. Ricordo un altro giorno ancora in cui Oliver ha morso la sua amica Bella perché voleva il suo turno sull'altalena.

In ognuno di questi momenti, il mio istinto è stato arrabbiarmi con i miei figli: correre e gridare che questo non si fa, che andiamo a casa immediatamente, che se si comporta così al parco non ci torniamo più (è in una di queste situazioni l'ho fatto, se hai il mio Educare a Lungo Termine forse ricorderai anche quale 😉); oppure arrabbiarmi con gli adulti che dovevano proteggere i miei figli: chiedere all'insegnante come è possibile che sia successo sotto i suoi occhi o ai genitori del "carnefice" di insegnare ai figli a non mordere.

Per fortuna, io ero consapevole e avevo fatto un lavoro di evoluzione personale che mi aveva portata a capire e accogliere i bambini in maniera profonda e a vivere la situazione in maniera sana, costruttiva e a lungo termine.

Iscriviti ora per leggere tutte le newsletters passate.