Stiamo percorrendo l’Italia: guarda tutte le date! →

La Tela di gennaio: sostenibilità delle relazioni

Inviato
9.254 recipienti
Salva

Lo scorso mese ti ho scritto di sostenibilità nelle scelte quotidiane, di propositi sostenibili e del perché creare abitudini anche se poi le rompi.

Mentre scrivevo pensavo: «Devo aggiungere una parte sulla sostenibilità delle relazioni». Tante relazioni nella mia vita non erano sostenibili prima di capire che cosa fosse, per me, una relazione sostenibile.

In questa newsletter ti racconto:

  • la prima volta che pensai al concetto di sostenibilità delle relazioni
  • cos'è per me una relazione sostenibile
  • come si traduce nella genitorialità
  • un pensiero a ragnatela

La prima volta che pensai alla sostenibilità delle relazioni

Il mio viaggio nella sostenibilità delle relazioni iniziò durante la mia luna di miele, nel 2010.

Stavamo percorrendo la California, ma una parte del mio cervello era ferma su un pensiero: «Devo trovare un piccolo regalo per…». Uno degli ultimi giorni, dopo aver passato metà pomeriggio a cercare di comprare per forza qualcosa a una mia amica — carino e utile —, pensai: «Non ha senso!». Quella fu una delle ultime volte che comprai un regalo forzato: da allora scelgo di fare regali solo quando mi imbatto in qualcosa che «sarebbe perfetto per…» e non necessariamente a eventi stabiliti (compleanni, anniversari…).

Quella decisione mi insegnò che una relazione che si aspetta da me qualcosa che non è in linea con i miei valori o che mi causa stress non è sostenibile per me. Nella mia vita preferisco onorare chi sono invece di essere chi si aspettano da me e scelgo di dedicare il mio tempo solo a relazioni sostenibili, perché sono le più vere.

Iscriviti ora per leggere tutte le newsletters passate.