La frustrazione dei genitori arriva da aspettative sbagliate

Carlotta Cerri
apr 27, 2023
Salva
Il nostro ruolo di genitori non è aggiustare, è accompagnare i nostri figli e le nostre figlie. Lo so, rimanere calmi durante una loro crisi è forse la sfida più grande della genitorialità, ma spesso la frustrazione di noi genitori arriva da aspettative sbagliate: anche se è difficile ricordarselo quando tuo figlio piange disperato «per nessun motivo», i nostri bambini stanno facendo del loro meglio con gli strumenti che hanno a disposizione. 

Quindi oggi vorrei ricordarti 3 verità scomode, ma necessarie. 
  1. Tua figlia sta ancora imparando a regolare le sue emozioni e a comunicarle ed è un lavoro lungo perché deve reimpararlo in ogni circostanza e in ogni ambiente nuovo.  
  2. Il suo comportamento non è personale e non riflette affatto il tipo di genitore che sei, so che è difficile interiorizzarlo, ma quando accogli questo pensiero dentro di te, è più facile che rispondi con calma e positività. 
  3. La cosa migliore che tu possa fare durante una crisi di tuo figlio è prenderti prima cura di te, calmare prima te per poi essere presente per tuo figlio. Spesso solo la nostra presenza è sufficiente. Il nostro ruolo non è aggiustare, è accompagnare.

Quando ti iscrivi alla mia newsletter, ricevi in regalo un documento di 20 pagine dal titolo «10 modi per mantenere la calma durante una crisi». È un testo che ho adorato scrivere e che ti regalo con amore.

Accedi alla conversazione (è gratis!)

Parla di questo post con il team La Tela e tutta la comunità e unisciti alle conversazioni su genitorialità, vita di coppia, educazione e tanto altro.