Oliver ha 7 anni!

La lettera per il compleanno di Oliver

Caro Oliver,

Sette anni fa eri appena nato ed eri così piccolo che il nonno misurava quanto eri lungo mettendoti vicino una bottiglia di acqua da 1L. Eri poco più lungo della bottiglia, te la ricordi quella foto?

Ve lo dico spesso, a te e a Emily, che sono felice di poter vivere questa vita insieme a voi, che adoro le persone che siete e che state diventando. So che non è sempre facile crescere, non lo è nemmeno per me. A volte ci ritroviamo arrabbiati a alzare la voce (io) e tirare cose (tu). Ma sai una cosa? Nessuno ci ha mai insegnato a essere mamma e figlio e credo che stiamo facendo un ottimo lavoro, ogni giorno, per impararlo. Io faccio uno sforzo per non alzare la voce, tu fai uno sforzo per non tirare oggetti: alla fine è solo questo l'importante, che continuiamo a scegliere di fare uno sforzo.

Proprio ieri ho rimedito un questionario in cui chiedevano di raccontare un po' di te. Io ho pensato a lungo e poi ho scritto questo (e vorrei condividerlo con te, così ti vedi attraverso i miei occhi):

Oliver ama tutto ciò che è sport e attività. Sembra avere un'energia infinita e corre sempre, salta e si arrampica ovunque. È molto sensibile: ha deciso di smettere di mangiare carne a 3 anni, perché ha capito che per mangiare carne un animale deve morire, e lui non vuole uccidere animali. È riservato e a volte si imbarazza quando non sa fare un cosa: sta praticando molto per uscire dalla sua zona di comfort e non buttarsi giù quando qualcosa gli sembra difficile. A volte è premuroso e amorevole, altre volte egocentrico ed egoista e sta imparando a trovare un equilibrio (proprio come facciamo tutti). Sa distinguere il bene dal male e quando sceglie il male di solito riesce a pensare a come rimediare. A volte non vuole lavorare con mamma e papà, specialmente quando qualcosa non lo interessa, ma poi spesso sceglie di fare uno sforzo. È curioso e ama fare domande, perché, dice, tutto è interessante per lui. Conosce il rispetto, l'empatia e la pazienza.

Spero di averti descritto bene. Da mamma, ho scoperto che a volte è difficile guardare i figli con occhi oggettivi e senza metterli in scatole ed etichettarli, ma io ci provo con tutta me stessa. Io e papà pensiamo di conoscervi così bene, vi vediamo simili a noi, ma in realtà non lo siete affatto. Tu ed Emily siete persone vostre, devi ricordarmelo ogni tanto.

E poi vorrei dirti grazie: grazie perché accetti che in questo periodo devo lavorare tante ore al giorno e spesso non sono con voi; grazie perché capisci che non amo giocare con i Lego e mi offri alternative; grazie perché spesso ci aiuti a tenere la casa in ordine e metti i tuoi vestiti nell'armadio; grazie perché ci dimostri ogni giorno che possiamo fidarci di te; grazie perché ti prendi cura di Emily come lei si prende cura di te; grazie perché al mattino ti svegli troppo presto, ma poi ti metti vicino a me e mi lasci lavorare; grazie perché ultimamente mi dai molti più abbracci e coccole: non sentirti obbligato a farlo, ma ci tengo che tu sappia che mi piace.

Infine, sappi che sto cercando ogni giorno, attivamente, di amarti come tu hai bisogno che io ti ami: non sempre ci riesco, ma lo sforzo lo faccio davvero spesso. Alla fine essere una famiglia è questo: fare uno sforzo gli uni per gli altri.

Buon 7° compleanno, mio cucciolo.

mamma

Elisa

Una bellissima lettera, soprattutto quando la rileggerà da adulto.
Buon compleanno Oliver!

Carlotta

Grazie, Elisa!

Roxana

Buon compleanno Oliver 🤗!

Carlotta

Grazie da tutti noi! 💜

Blog

Educazione a lungo termine, Montessori, multilinguismo e viaggiare a tempo pieno con bambini.