Storia Libera Tutti

Storie illustrate per adulti che danno voce ai pensieri scomodi nella testa di una madre

Che cos'è Storia Libera Tutti?

Perché scrivo per le mamme

Quando nasce un bambino nasce anche una mamma, dicono.

E a questa mamma vengono raccontate tantissime storie. Le si dice che imparerà presto ad accettare il suo nuovo corpo, che avrà un istinto innato che guiderà tutte le sue scelte e che niente, assolutamente niente nel rapporto di coppia cambierà, se lo vuole davvero.

A questa mamma viene detto tutto sulla vita del suo bambino: le coliche, le regressioni del sonno, le letture consigliate fino alla maggiore età.

Eppure, la maternità vera, nessuna gliela racconta mai.

I nostri figli hanno libri bellissimi che li aiutano a decifrare il mondo (quello esterno e quello interiore: il loro).

Noi madri abbiamo volumi e tomi scientifici, saggi di psicologia dello sviluppo e pillole di neuroscienze.

Non ci sono storie di piani di fuga fatti a notte fonda, di paure e inadeguatezze, di perdite di identità. Di domande e richieste d'aiuto che tratteniamo nella pancia o che si perdono nel vuoto.

E allora perché — ho pensato — perché nessuno ci viene a raccontare queste storie con la stessa delicatezza ed empatia che ritroviamo negli albi illustrati (gli stessi che compriamo ai nostri figli per comprendere le loro, di emozioni e fatiche quotidiane)?

Ho deciso quindi di provare a fare qualcosa, nel mio piccolo, per contribuire a questa piccola rivoluzione silenziosa. Ho iniziato a scrivere brevi racconti illustrati destinati alle mamme. Racconti dedicati proprio a noi, per tutti i momenti in cui ci sentiamo sole, ferite, inascoltate. Affinché possiamo riuscire ad accettarci e a trattarci con auto compassione e gentilezza. O almeno, questa è la mia speranza.

Ho raccolto tutte queste storie e ho dato vita al mio progetto: Storia Libera Tutti, un contenitore di racconti di ordinaria vulnerabilità materna. 

Cosa troverai in questi racconti

In questi racconti troverai le emozioni che si provano più comunemente nell’esperienza materna (e alcuni dei messaggi che provano a comunicarci). Troverai le nostre paure, il senso di colpa e di inadeguatezza, i nostri bisogni e i nostri pensieri ricorrenti, quelli che spesso non ci fanno dormire la notte.

Ma troverai anche gentilezza, modelli alternativi di comunicazione, rispetto ed empatia.

Non mancheranno poi tanti piccoli suggerimenti per ripensare alle conversazioni limitanti che abbiamo con noi stesse e per ri-scrivere le nostre storie personali.

A volte troverai anche domande, ma sicuramente non troverai mai risposte universali. Ognuna di noi ha la sua storia e un meraviglioso viaggio di crescita, evoluzione e scoperta davanti a sé. Le domande però, se sono quelle giuste, possono aiutarti a metterti in cammino.

Come utilizzare queste storie

Puoi leggerle da sola, quando avverti il desiderio di identificarti in esperienze e narrazioni diverse. O, perché no, di accogliere nuovi stimoli e spunti di riflessione.

Puoi regalarle a chi pensi possa averne bisogno.

Puoi leggerle insieme al tuo partner o ai tuoi familiari, per sensibilizzare o stimolare una discussione rispettosa su temi che ti stanno a cuore.

E magari puoi leggere queste storie anche ai tuoi figli e lasciare che ognuno le processi con gli strumenti che ha a disposizione: questi non sono racconti che un bambino può comprendere da solo, ma con il filtro dello sguardo adulto, possono essere il motore di conversazioni importanti per tutta la famiglia. 

Conosci Valeria Da Pozzo
Ciao, sono Valeria! Sono mamma, scrittrice e autrice di brevi racconti illustrati dedicati a donne e madri. Ho deciso di usare la mia scrittura per dare voce a tutte le paure, le emozioni scomode e le verità che le madri non riescono a dire, nemmeno a sé stesse.
Hai altre domande?