Stiamo percorrendo l’Italia: guarda tutte le date! →

Non arriva nessuno a spronarti. Puoi farlo solo tu!

Carlotta Cerri
Salva
Sto passando un periodo difficile a livello fisico ed emotivo. Sono settimane che mi sento molto stanca, lavoro sempre, non vedo i bambini, parlo poco con Alex e con chiunque, riesco a fare poco per me fuori dal lavoro. Quando cerco di chiedere aiuto ad Alex, finiamo per litigare.

Una settimana e mezza fa mi sono guardata allo specchio e ho pianto. Non perché mi sento persa, al contrario: conosco bene la strada, ma so che è faticosa. Il momento in cui accolgo quella fatica mi commuove ogni volta.

Poi ho preso il telefono e ho registrato questo.

Poi ho steso il tappetino e fatto 10 minuti di allenamento e 15-20 minuti di homeschooling con i bimbi prima di uscire di casa per andare a lavorare. Lo faccio ogni giorno da allora: faccio fatica ad accettare che questo sia il mio meglio al momento, perché sono abituata a poter scegliere di fare di più. Ma ogni giorno continuo a fare quel poco che basta per ricordarmi che sto comunque scegliendo qualcosa. E ieri mi sono iscritta a una lezione di ballo una volta a settimana. 

Dipende da me. Non viene nessuno. Non arriva nessuno.

Non arriva nessuno a spronarti. A dirti di non gridare ai tuoi figli. Non arriva nessuno a stenderti il tappetino e dirti di allenarti o di mangiare più sano. Non arriva nessuno a dirti di abbracciare più spesso la persona che hai scelto. E soprattutto nessuno, nessuno, a dirti di prenderti cura di te, di accettarti, di accoglierti, di perdonarti, di amarti. Dipende da te. Solo tu puoi sceglierlo.

Accedi alla conversazione

Parla di questo post con il team La Tela e tutta la community e unisciti alle conversazioni su genitorialità, vita di coppia, educazione e tanto altro.