Stiamo percorrendo l’Italia: guarda tutte le date! →

Novità di luglio su La Tela

Inviato
16.401 recipienti
Salva

Oggi ti scrivo da Bali dove stiamo provando una nuova avventura con Boundless Life. Si tratta di un programma pensato per famiglie come la nostra che viaggiano a tempo pieno o che aspirano a farlo e che offre la possibilità di avere uno spazio scolastico che accoglie i bambini (in questo caso è un centro estivo, ma hanno anche cohort di 3 mesi di scuola, seguendo il metodo finlandese) mentre i genitori lavorano (c'è anche un ufficio di co-working). Oliver e Emily hanno iniziato la settimana scorsa e per la prima volta da quando abbiamo iniziato a viaggiare nel 2019, siamo separati dalle 9:00 alle 15:00: devo dire che non è stato facile all'inizio (avere un orario, inoltre, interferisce con la nostra routine e il nostro equilibrio) ma ci siamo abituati in fretta—uno dei vantaggi del nostro stile di vita è che ci insegna massima flessibilità e adattabilità. Ne abbiamo parlato anche in una diretta su IG che ora potete vedere su La Tela.

Vado con le novità. Prima di tutto oggi è uscito l'episodio n.141 del podcast «Viaggiare con i bambini»: lo puoi ascoltare su tutte le piattaforme di podcast o se preferisci direttamente su La Tela (ti ricordo che ora, quando lo metti in pausa, mantiene anche il punto dove l'hai fermato).

Una risorsa in più per sgretolare gli stereotipi di genere

Hai già letto il racconto di Zaira «La grandinata misteriosa»? Oliver e Emily hanno adorato questa storia! Mi fa sorridere pensare alle cose che hanno notato: per esempio, che il papà di Fiore ha i capelli lunghi; o mi hanno chiesto «Quanti anni ha Fiore?», che è stato lo spunto perfetto per andare a leggere il PDF che Zaira ha preparato per presentare i personaggi del racconto (lo trovi nelle risorse).

E poi abbiamo usato questa osservazione per ampliare lo sguardo e riflettere sul fatto che nella storia non si esplicita se Fiore sia un maschio o una femmina (noi eravamo divisi, Emily pensava femmina, io e Oliver maschio): questo dettaglio risponde a una consapevole scelta di Zaira che lei spiega molto bene nella guida per l'adulto. Tra l'altro, la guida è anche in versione audio ed è ricchissima di semini: per esempio, l'ingegnera Eugenia viaggia in treno anziché prendere la macchina, che può avviare una conversazione importante sulla sostenibilità ambientale.

Ma sicuramente la caratteristica di questo racconto (e dello stile di Zaira) è che insegna senza dire: i miei figli ora hanno nel loro vocabolario la parola «ingegnera» e normalizzano il fatto che una mamma vada in viaggio di lavoro. Insomma, non vediamo l'ora che lo legga anche tu, e aspettiamo anche il tuo feedback!

Iscriviti ora per leggere tutte le newsletters passate.