📣 Il mio libro è finalmente in libreria! →

Valeria Da Pozzo

Scrittrice e Writing Mentor
Ciao, sono Valeria! Sono una Writing Mentor, autrice di racconti illustrati per adulti e per ragazzi e mamma di una bimba di tre anni. Ho deciso di usare la mia scrittura per dare voce a tutte le paure, a tutte le emozioni scomode, a tutte le cose che le madri non riescono a dire, nemmeno a sé stesse. Ho scritto racconti per normalizzare tutta la vulnerabilità che ci portiamo dentro e ho creato laboratori e percorsi di scrittura creativa per aiutare le donne a portare consapevolezza su tutte le narrazioni poco autentiche delle loro vite.
Ho sempre amato la scrittura. Come atto creativo ma anche curativo, liberatorio.

Poi è nata mia figlia e con lei è nato, gradualmente, anche un grande amore per la letteratura per l’infanzia. Tanto grande che nel 2020 ho provato anche ad aprire una libreria per bambini!

Ma mi è stato subito chiaro che io le storie volevo scriverle, non vederle, e quindi mi sono dedicata di nuovo alla scrittura.

Nel 2021 ho scritto un racconto per ragazzi (pubblicato poi nel 2022) spinta dal bisogno di raccontare la storia delle relazioni e delle connessioni umane, delle vite che – nei tempi assurdi che stavamo vivendo - non riuscivano quasi a toccarsi più.

Per un po’ di tempo ho pensato che questa fosse la mia strada: scrivere per bambini e ragazzi.

Ma poi è cambiato qualcosa.

Una sera, non molto tempo fa, mia figlia era stanca e arrabbiata.
 Una storia può̀ coccolare il suo animo, ricordo di aver pensato.
Siamo andate insieme in camera sua, ci siamo stese sul suo lettino e abbiamo letto uno di quei racconti che, quando arrivi all’ultima pagina, senti che il cuore ha un po’ più̀ spazio per accogliere le cose belle. Quella sera mia figlia si è addormentata subito. Un po’ meno arrabbiata, o almeno così sembrava a me. Mentre le rimboccavo le coperte, col solito gesto lento che ripetevo da più̀ di un anno, pensavo: questo potere che le parole hanno di curare il cuore dei più̀ piccoli, è una piccola magia. 

Quella è stata la prima volta in cui me lo sono chiesta. 

Ma perché́ nessuno scrive storie anche per l’animo ferito di noi mamme?

È così che ha preso forma la mia idea.

Ho letto tantissimo, ho studiato, ho parlato con moltissime mamme delle loro paure, dei loro bisogni, dei pensieri che ribollono e sui quali – per senso di colpa e vergogna – preferiamo mettere un coperchio. Più leggevo, conoscevo, ascoltavo, più mi rendevo conto dell’urgenza di ri-scrivere e ri-narrare la nostra storia. 

Ma come?

Mi sono resa conto che noi genitori non abbiamo molte alternative. Abbiamo tanti volumi divulgativi ma pochissime storie di gentilezza e auto compassione. E sono proprio queste storie qui, che io mi sono ripromessa di scrivere.

Ho creato Storia Libera Tutti perché sentivo la necessità di un piccolo spazio sicuro dove le madri potessero sentirsi libere di abbracciare la loro parte più autentica e vulnerabile, senza giudizio.

Ho fatto e continuo a fare tutto questo perché spesso ci sentiamo soffocate dal senso di colpa e inadeguatezza, perché ci sembra di fallire continuamente negli sforzi educativi verso i nostri figli. 

Ma io mi sono resa conto di una cosa importantissima: non possiamo aspirare ad un’educazione empatica e rispettosa per i nostri figli se non mostriamo empatia e rispetto innanzitutto a noi stesse.

«Ho conosciuto Valeria attraverso le sue poesie e filastrocche, di cui mi sono innamorata. Ma l’idea di questa serie è nata poco a poco, leggendo i suoi racconti (anche a Oliver ed Emily) e ripensando alla me bambina che scriveva il suo diario segreto a 8 anni (poi trasformatosi in infinite Moleskine, poi in un computer). La scrittura per me non è solo arte, ma anche terapia: per questo mi piacerebbe trasmettere questa arte ai miei figli e mi auguro che con questa serie anche voi possiate condividere un tempo di qualità prezioso con i vostri bambini e bambine.»

Laboratori di scrittura virtuale per nutrire e stimolare la capacità narrativa di bambini e bambine

Osserviamo la struttura di una storia esplorando le fasi principali: il mondo ordinario, il momento di cambiamento e il finale.
Scriveremo sull’importanza delle parole che usiamo ogni giorno per descrivere cose, persone e stati d’animo
Descriviamo oggetti, persone ed elementi della natura usando la metafora, la similitudine e il paragone
Entriamo nella dimensione temporale della storia e ci esercitiamo a raccontarne i fatti sia nel passato che nel presente.
Scriviamo una storia reale usando anche un po' di fantasia
Impariamo come possiamo dare voce ai pensieri e alle parole dei personaggi di una storia
Carlotta te la presenta