Group 5

Seguici su Instagram per accompagnarci nei nostri viaggi, nell'homeschooling e nelle nostre scelte di vita ed educazione. E non perderti le mie storie!

Quando rimasi incinta di Oliver, mi dissero che era una bimba. Per 2-3 settimane l’amai.⁣⁣
Poi alla settimana 21, mi dissero di aver commesso un errore: in realtà era un bimbo.⁣⁣
Non volevo più un bimbo. Amavo già così tanto quella bambina, non sapevo come imparare ad amare un bimbo. Mi sentivo in colpa per non amare quell’esserino che stava crescendo dentro di me tanto quanto la bambina che non era mai esistita.⁣⁣
Mi sentivo sbagliata, ma decisi di essere gentile con me stessa. Mi diedi il tempo di accettare il sentimento, di processare il “lutto”, di piangere. Parlai con altre mamme e mi aiutò scoprire di non essere sola in questo sentimento. ⁣
Quindi oggi ti dico solo: se ti senti così ora, accogli il sentimento, piangi. Non sei sbagliata/o. Amerai la tua personcina comunque. Devi solo resistere finché potrai stringerla tra le braccia.⁣⁣
⁣⁣