Group 5

Seguici su Instagram per accompagnarci nei nostri viaggi, nell'homeschooling e nelle nostre scelte di vita ed educazione. E non perderti le mie storie!

Uno dei tanti modi con cui abbiamo “insegnato” (o modellato con il nostro esempio 😊) a Oliver ed Emily a provare ogni cibo, mangiare (quasi) tutto e soprattuto amare le insalate è il buffet di insalata.⁣⁣
Invece di preparare l’insalata in un’insalatiera, spesso mettiamo tutti gli ingredienti in ciotole con un cucchiaio (foto 2) e ognuno si serve creandosi il proprio piatto e condendolo a piacere.⁣⁣

La nostra regola: c'è un numero minimo di ingredienti da scegliere e gli altri si assaggiano (poi li si può non scegliere).⁣⁣

È divertente, i bimbi praticano l’indipendenza (di azione e di scelta), sono motivati a provare cibi nuovi (spesso anche solo per servirseli da soli 💁‍♀️), non si lamentano di ciò che hanno nel piatto perché l'hanno scelto loro e imparano a mangiare ingredienti diversi e “mischiati” (spesso i miei bambini amano gli ingredienti separati, ma se li mischi li rifiutano). Oserei dire che ci ha anche aiutati ⁣a “circumnavigare” le fasi di selettività: quei classici momenti in cui vedevo quel ditino allungarsi e spingere via dal piatto il cibo rosso (Oliver) e quello verde (Emily), ecco che accanto ai loro ingredienti preferiti nel buffet comparivano quei colori. 🙌 E poi tutti in famiglia adoriamo questo stile di mangiare a buffet!⁣⁣

Alcuni dei nostri ingredienti preferiti: lattuga, pomodori, barbabietola, anacardi, mais, feta, uovo sodo, cetrioli, cipolle cotte, broccoli, cavolfiori, avocado, semi di zucca, patate dolci arrosto, cavolfiori, broccoli (cercando sempre di equilibrare i nutrienti, certo)…⁣ ⁣

Spesso sono i bambini a chiedermelo e oggi facciamo “insalate” di qualsiasi tipo, anche calde, anche con avanzi del giorno prima… e poi usiamo spesso il buffet come stile di pasto anche quando non mangiamo insalata, perché i bimbi adorano servirsi 🙌⁣⁣
⁣⁣