Seguici su Instagram per accompagnarci nei nostri viaggi, nell'homeschooling e nelle nostre scelte di vita ed educazione. E non perderti le mie storie!

Qualche giorno fa io e Alex ci siamo presi tempo per noi. Dopo mesi senza una babysitter, 6 ore di solo noi in due giorni ci sono sembrate tre settimane.⁣
Abbiamo camminato senza sosta e parlato, parlato, parlato.⁣

Succede sempre lo stesso: quando non ci dedichiamo tempo troppo a lungo, ci va un po’ per rompere il ghiaccio. Anche dopo 14 anni. Magari ancora di più dopo 14 anni. ⁣

Spesso stiamo in silenzio per un bel po’. Abbiamo imparato a lasciarlo parlare, il silenzio, la sua voce non ci rende più scomodi. Poi normalmente parliamo di lavoro, come se non sapessimo parlare d’altro.⁣

E poi, a un certo punto, ci ritroviamo. Una risata, una battuta. Un qualcosa che ci ricorda chi siamo. Ci prendiamo per mano. Hey, io ti conosco. Ti conosco anche bene.⁣

Quella sera siamo tornati a casa più complici. Io con le dita dei piedi gelati perché non sono finlandese come lui. Ma più calda, accogliente, amorevole.⁣

Perché poi alla fine essere complici — amici, amanti, coinquilini, genitori — è come andare in bicicletta. Se sai come si fa, se l’hai fatto una volta, non te lo scordi più.⁣

Ma se sulla bicicletta non ci sali mai…⁣

Trovate il tempo di andare in bicicletta.⁣