Group 5

Seguici su Instagram per accompagnarci nei nostri viaggi, nell'homeschooling e nelle nostre scelte di vita ed educazione. E non perderti le mie storie!

A tutti coloro che mi dicono che vorrebbero un Alex nella loro vita (giuro che succede e sì, so che scherzano!), mi spiace deludervi: Alex non è perfetto.⁣
È un bellissimo essere umano, certo, ha moltissima empatia, sa osservare e ascoltare, è saggio, è gentile e comprensivo, ma anche lui è spesso impaziente (soprattutto con me, motivo di grandi discussioni), non è molto bravo a comunicare le sue emozioni (altro motivo di grandi discussioni), a volte si lascia dominare dall’ego (soprattutto quando si sente criticato), spesso si aspetta che le persone facciano le cose come le fa lui (anche con i bimbi 😅) e potrei andare avanti…⁣

Siamo una coppia normale: discutiamo, anche davanti ai bimbi, a volte non ci parliamo per ore, a volte gridiamo perfino, a volte non ci sopportiamo, a volte vorremmo poter schioccare le dita e ritrovarci anni luce l'uno dall'altra.⁣

Siamo entrambi persone normali con fatiche di coppia normali (forse aggravate (?) dal vivere  — e ora anche in parte lavorare —insieme h24).⁣

Ma in tutti questi anni di pratica siamo anche diventati molto più bravi a trovare il nostro equilibrio imperfetto, a chiedere scusa, a riconoscere quando sbagliamo, ad accogliere l'errore, a fare un passo a testa verso l'altro, a portare meno rancore, a ritrovare l'armonia più in fretta. ⁣

“Sono solo bambini, non capiscono” è una mentalità del passato. I bambini capiscono se ci prendiamo il tempo di spiegare loro che cosa stanno vedendo/sentendo.⁣

E spesso ci aiutano anche a ritornare alle priorità, come quando litighiamo e ci dicono di calmarci: lo accettiamo invece di arrabbiarci, perché 1. Non si sbaglia mai a ricordarci che possiamo SCEGLIERE di rimanere calmi e 2. Spesso un respiro e un momento di silenzio ci aiuta a rimettere tutto in prospettiva. O almeno è lì che vorremmo arrivare.⁣

Queste sono alcune frasi che usiamo con i bimbi quando litighiamo: cerchiamo di non puntare il dito, di non attribuire colpe e di renderci entrambi responsabili — una discussione, come una relazione, è fatta di due persone: se litighiamo, entrambi stiamo sbagliando qualcosa.⁣