Simonetta Maria Tuccitto

Mi chiamo Simonetta, sono una mamma, un'insegnante e appassionata di Gentle Parenting. Scrivo storie per piccolissimi che offrono rappresentanza a quante più persone e famiglie possibili.

Mi trovi anche su Instagram.

Quante cose possiamo fare! - I piccoli libri di tutti e tutte

Primissime letture per raccontare l'unicità delle persone e le tante sfaccettature dell'umanità.

Scopri di più

Il mio corpo è Rock & Roll! - I piccoli libri di tutti e tutte

Primissime letture per raccontare l'umanità in tutte le sue sfaccettature

Scopri di più

Conosci Simonetta

Con la nascita del mio bambino, ho subito notato la sua grande attrazione e curiosità verso i libri. Mi sono quindi presto resa conto di cosa effettivamente gli stesse arrivando attraverso i messaggi delle storie che gli raccontavo quotidianamente. Lui stava scoprendo il mondo grazie a questi strumenti, ma spesso gli argomenti trattati e i personaggi presentati non riflettevano la realtà attorno a noi. 

Ecco perché nei miei racconti troveremo famiglie e persone come se ne vedono quotidianamente là fuori, ma così poco spesso tra i libri per bambini molto piccoli.

La mia collana di storie nasce da due constatazioni: i bambini sono naturalmente curiosi riguardo le differenze e le similitudini tra le persone, e considerano normale tutto ciò che noi adulti gli facciamo vivere come normale quotidianamente.

Ho scritto quindi queste brevi storie come strumento per affrontare la tematica della diversità in maniera naturale, esattamente come dovrebbe essere.

I miei racconti parlano la lingua dei piccolissimi, con parole semplici, in rima, e attraverso immagini nelle quali loro possano facilmente immedesimarsi. 

“I Piccoli Libri di Tutti e Tutte" sono pensati per raccontare piccole conquiste, routine semplici, cose conosciute, gesti che ci insegnano quanto poco ci serva per essere felici: ascoltare gli uccellini dalla finestra la mattina, imparare assieme a mamma o papà a fare la raccolta differenziata, annusare un fiore profumato, salutare i muratori e le muratrici, o guardare a bocca aperta la ruspa lavorare in cantiere.

Buona lettura e buona condivisione!