La Tela di Carlotta
Dal 2008 questo è il posto speciale di Carlotta. Ci trovi di tutto, dai pensieri di ragazza, ai sogni di donna, ai dubbi di madre. E molto di più.
Come essere mamma lavoratrice e mantenere un blog
Spoiler: Questo post, come molti altri, è stato scritto in parte durante i sonnellini diurni di Oliver, in parte durante la notte, in parte alla sera mentre Alex giocava con Oliver. Mi ci sono voluti tre giorni per pubblicarlo.L’altro giorno, ad una delle tante riunioni tra mamme a cui partecipo, ho sentito una ragazza, come me mamma per la prima volta, dire che vorrebbe tantissimo avere un blog, ma non ha proprio tempo. Mi ha fatto sorridere: non avere il tempo di fare le cose che si voglion...
5 min
4
Il seggiolone Babybjörn è perfetto per l'autosvezzamento
Vi ho già parlato delle ragioni per cui abbiamo scelto l'autosvezzamento, e poco a poco ci tengo a raccontarvi come sta andando perché a me ha aiutato molto leggere le esperienze di altri genitori e bimbi.Ma oggi voglio condividere con voi un prodotto che è per me fondamentale in ogni casa, ma a maggior ragione se si scegli l'autosvezzamento: il seggiolone. E in particolare il nostro seggiolone che ci piace moltissimo ed è perfetto per contenere il caos dei primi mesi di autosvezzamento.Seggi...
4 min
4
Intervista con Cristina di Montessori en Casa
Quando mi sono avvicinata al metodo Montessori, lo sentivo distante perché tutti i blog su internet che trovavo erano di mamme americane che avevano integrato Montessori nelle loro case. Sembrerà buffo, ma il fatto che fossero lontane da me, fisicamente e culturalmente (per il semplice fatto di non vivere in Europa) me lo faceva sentire inavvicinabile.Poi ho trovato Cristina Tébar, giovane mamma spagnola che cresce i suoi figli con metodo Montessori qui in Spagna. Con il suo blog Montessori e...
5 min
Oggi sciopero e faccio la mamma
Nei due giorni passati, ho iniziato a scrivere almeno cinque post su bimbi, due recensioni di prodotti, tre articoli sull’autosvezzamento. Non ne ho terminato nemmeno uno.Mi piace avere una routine sul mio blog, scrivere in giorni fissi, mantenere l’impegno di pubblicare almeno due post a settimana.Può sembrare facile: sto lavorando meno e ho un sacco di materiale di cui scrivere. Ed effettivamente è vero. Eppure ci sono giorni in cui non funziona così. Mi siedo a computer, spengo le notifich...
3 min
Dov'è finito il mio nome?
Come forse sai già, noi festeggiamo il Natale in maniera un po’ diversa e cerchiamo di non unirci alla folle corsa per i regali. Quando faccio un regalo, mi piace che sia personalizzato e pensato, perché una delle cose che odio di più sono i regali forzati e in date fisse solo perché “devo trovare qualcosa”.Ma quando trovo un regalo speciale, non posso fare a meno di volerlo regalare a tutti (anche a me stessa). Questo è uno di quei regali.Si chiama “Dov’è finito il mio nome?” ed è un libro. ...
3 min
20
Educare senza ricompense né castighi
Da quando Oliver ha iniziato a gattonare e acquistare sicurezza, io e Alex ci ritroviamo spesso a dire NO. NO, Oliver, non arrampicarti sul forno. NO, Oliver, non aggrapparti al secchio dell’acqua. NO, Oliver, non mangiare dalla ciotola di Colbie. NO, Oliver, non mettere in bocca il mio iPhone. NO, NO, NO.E ho notato due cose:Non otteniamo nessun risultato. Dopo vari NO, dobbiamo prenderlo e allontanarlo dalla situazione con conseguente pianto.Già da così piccolo, tutto ciò che è proibito sem...
4 min
5
5 app per insegnare l'inglese ai tuoi bimbi — Parte 4
Continuo la serie delle migliori app (fidatevi, ne ho provate davvero tante!) per insegnare ai bimbi a leggere e scrivere in inglese. Se arrivi ora su La Tela e ti sei perso le altre, ecco quelle delle tre settimane passate:Phonics MatchCar FactorySight WordsQuesta settimana, ti presento un’altra app di Little Big Thinkers.Rocket Speller Plus di Little Big ThinkersEtà: dai 3-4 anni (ma non è mai troppo presto ;)rezzo: 2,99€La missione di Rocket Speller Plus è aiutare l’Alieno Zip a costruire ...
4 min
2
Le mensole della cameretta Montessori di Oliver
Alcune settimane fa, Cristina di Montessori En Casa ci ha mostrato cosa c’è sulle mensole dei suoi bimbi (che mi è piaciuto un sacco) e ci ha chiesto di fare lo stesso per la Fiesta de Enlances di novembre (festa dei link). E visto che adoro questa iniziativa, ecco il mio contributo (meglio tardi che mai ;-)Noi abbiamo ancora poche mensole e sono quasi vuote se comparate con quelle dei bimbi di Cristina. Per due ragioni in particolare:Oliver ha solo otto mesi e abbiamo appena iniziato la nost...
4 min
1
5 app per insegnare l'inglese ai tuoi bimbi — Parte 3
La scorsa settimana era il mio compleanno e ho deciso di dedicarmi un paio di giorni senza il computer, a volte fa bene scollegarsi dalla tecnologia.Questa settimana, dopo aver iniziato su una nota un po’ triste quando abbiamo perso Froggy, chiudiamo con un’altra delle mie applicazioni preferite per insegnare ai bimbi a leggere e scrivere in inglese giocando.La prima settimana abbiamo giocato con Phonics Match, un’applicazione ideale per imparare i fonemi della lingua inglese; la seconda sett...
3 min
Abbiamo perso Froggy :-(
È innegabile, i papà sono sempre meno attenti delle mamme.Non è che non gli importa, è che non pensano alle conseguenze. Così, quando danno un pezzo di cibo al loro bambino, non pensano “Tiriamo su le maniche così mamma non deve fare un’altra lavatrice”. E non si rendono conto che lasciare che il bimbo gattoni sul pavimento non proprio pulito della cucina dopo aver messo il pigiama e prima di andare a dormire, non è forse la migliore delle idee.Così, quando Alex stava passeggiando con Oliver ...
3 min
Happy 30th, Carlotta!
Ieri sera tornando a casa dalla mia lezione di danza pensavo a quanto sono cresciuta negli ultimi dieci anni. Quanto abbia lavorato sodo per arrivare dove sono oggi, che potrebbe non essere lontano, ma mi rende felice. Quanta esperienza di vita, professionale e sentimentale ho accumulato.Oggi stavo per scrivere una riflessione sul mio 30° compleanno.Stavo per scrivere come il mio 29° compleanno sia stato l’ultimo di cui fossi la protagonista indiscussa—da quando sono mamma, non sono più né pr...
6 min
4
Perché abbiamo scelto l'autosvezzamento
Domenica, per festeggiare gli otto mesi, Oliver ha mangiato un pranzo da re. Alette di pollo, pasta senza glutine all’arrabbiata (per noi, per lui più serena 😉), peperone crudo, pomodoro, cetriolo e mela, per finire su una nota dolce. Ci ha messo un’ora. Niente era sotto forma di purè, Oliver è stato seduto sul suo seggiolone, ha preso tutti i cibi con le mani e ha mangiato ciò che voleva nell’ordine che voleva.Iniziavo a chiedermi quando sarebbe successo, perché da quando abbiamo iniziato co...
4 min
6
Ciò che sento su Parigi
Non so cosa sento su Parigi. Sugli attacchi che inondano il web, la televisione, la radio, le nostre menti. Non so nemmeno se voglio dire qualcosa e unirmi al turbinio di pensieri che ognuno si sente in dovere di condividere.Quindi dirò qualcosa di estremamente ingenuo — senza dubbio alcuno — ma onesto. Che non rispecchia una visione politica o una corrente di pensiero. E lo condivido non perché penso sia rilevante, ma perché ci penso da venerdì e scrivere è l’unica maniera che ho di liberarm...
3 min
4
5 app per insegnare l'inglese ai tuoi bimbi — Parte 2
La scorsa settimana vi ho parlato dell’app Phonics Match e promesso che per le prossime cinque settimane vi svelerò le mie applicazioni preferite per insegnare ai bimbi a scrivere e leggere in inglese.Vi ricordo che tutte le app che seleziono usano i fonemi della lingua inglese: non insegnano il classico “ei, bi, si, di”, ma il suono che la lettera fa all’interno della parola. Senza la scia della vocale, insomma: per cat, non diciamo “si-ei-ti” ma “c-a-t”. Il metodo Jolly Phonics è il più val...
4 min
Tappeto da gioco di Imaginarium — grande, comodo e a prova di pelo
Questo è uno di quei classici acquisti che mi sono pentita di non aver fatto prima.Un paio di mesi fa cercavo disperatamente un tappeto da gioco con dei requisiti ben precisi: lo volevo grande, comodo da riporre e spostare da una camera all’altra e assolutamente NON di tessuto. Da quando Oliver gattona, i peli del nostro cane sono il mio incubo più ricorrente (specialmente in questa stagione in cui volano in casa a mo’ di palla di sterpaglia), e una coperta di tessuto è il peggio del peggio q...
4 min
9
5 app per insegnare inglese ai tuoi bimbi — Parte 1
L’inglese, si sa, è ormai uno di quei requisiti fondamentali per le generazioni correnti e future. Apre porte e spalanca portoni ed è uno dei regali più grandi che possiamo fare ai nostri figli.Da mamma, il mio ruolo è proprio quello: fare un regalo — e in quanto tale, divertente e coinvolgente — che mio figlio apprezzerà possibilmente per tutta la vita (regalo che mia madre fece a me).Se penso da insegnante, però, so bene che l’inglese non sempre è visto come un regalo dai bambini, e in più ...
4 min
Servizio fotografico per il pancione, idee e risultato
Adoro i pancioni! Da sempre e per sempre. E non avevo alcuna intenzione di lasciare passare il mio senza fargli milioni di foto. Oggi condivido con voi alcune delle mie preferite (che ho riguardato pochi giorni fa, scrivendo il post su Le cinque cose che vorrei che ogni donna incinta sapesse).Foto professionali, il regalo perfetto per amiche incintaPer il mio compleanno, quasi un anno fa, quando ero ancora incinta di Oliver, le mie amiche mi avevano fatto un regalo bellissimo: un servizio fot...
5 min
2
La vera verità sul bacon e il cancro
Facebook — e l’intero internet in tutte le lingue — è pieno di notizie sulla decisione dell’OMS di classificare le carni lavorate come cancerogene. È bastato un titolo in prima pagina del The Guardian per sollevare il polverone. Purtroppo, c’è sempre lo stesso problema quando si tratta di nutrizione: periodici e riviste ci fanno il lavaggio del cervello mettendo insieme due o tre parole — in questo caso cancro, tabacco e carni lavorate — e menzionando ricerche senza davvero spiegare la scienz...
5 min
Non vi piacerebbe una scuola così?
Sulla scia dell’entusiasmo per la fine dell’era No Child Left Behind — l’idiotica riforma scolastica creata dalla presidenza Bush e basata sull’insegnamento mirato solo ed esclusivamente al test — pensavo all’educazione nelle scuole Montessori e a quanto più naturale e logico sia il loro metodo d’insegnamento.Questo video fu uno dei primi che mi passarono tra le mani quando iniziai a studiare (ed apprezzare) il metodo Montessori nelle scuole (e asili), ancora prima che capissi di potermelo po...
3 min
2
Come impostare un'attività in stile Montessori, anche per bebè
Simone Davies di The Montessori Notebook (anche su Facebook) ci spiega come impostare un’attività in stile Montessori, per renderla più coinvolgente e attraente per il bimbo. Lei parla della sua aula Montessori, ma noi possiamo farlo senza dubbio anche nelle nostre case.Questi sono i quattro consigli che ci dà (per dettagli ed esempi guardate il video: è in inglese, ma le immagine sono esaurienti :-)Rendere l'attività attraente: disporre i giochi su un bel vassoio di legno o una bella cesta.M...
2 min
1
Errori comuni dei madrelingua in italiano, inglese e spagnolo
Da amante della grammatica, faccio molta attenzione a come le persone scrivono.In ognuna delle mie tre lingue ci sono alcune parole ricorrenti che tanti — e parlo dei madrelingua! — confondono, scrivono male o semplicemente non fanno lo sforzo di scrivere bene. In realtà, ci vuole lo stesso tempo a scrivere bene o male, e solo qualche secondo in più per correggere prima di inviare. Perché non scrivere bene?Tra i tanti errori che i madrelingua fanno quando scrivono post, messaggi o e-mail — an...
3 min
6
Mantieni la calma e segui il bambino
Nel post di novità su La Tela, vi ho promesso traduzioni di articoli dei miei blog preferiti e oggi vi presento il primo.Questo blog si chiama Montessori En Casa e lo scrive Cristina Tébar, di Madrid, madre montessori di due bambini, formata con KHT Montessori. Dal 2013 condivide sul suo blog storie, esperienze, teorie, attività e trucchi di questo metodo, per dimostrare che montessori è alla portata di chiunque — anche se i tuoi figli non vanno a scuole montessori e se non hai spazio, tempo ...
5 min
4
Il perfetto lettino montessori all'IKEA (tutorial)
Da quando ho scritto il post sulla cameretta montessori di Oliver tutta Ikea, molti di voi mi chiedono del letto. Preparatevi per una gita all’Ikea, perché oggi vi racconto come lo abbiamo fatto. È facilissimo.Avete bisogno di:La struttura del letto Sniglar (70x160 cm)Le doghe Sultan Lade (70x160 cm)Il materasso Vyssa Slappna (70x160 cm)Un metroUna matitaUna sega per legno (noi abbiamo comprato la più economica da Leroy Merlin ;-)Carta vetrata per legno (ma va bene anche quella per lisciare l...
3 min
36
11 cose che dovresti sapere sulla “dieta” Paleo
Attualizzazione 2020: da questo articolo sono cambiate tante cose, in primis la mia visione sul cibo e la mia priorità a tavola. Poi il fatto che nel 2018 ho iniziato un percorso di vita sostenibile che poco a poco mi ha fatto eliminare la carne per motivi medio-ambientali (se ti interessa, trovi un articolo in fondo, dopo i commenti, nei post consigliati). Ovviamente, quindi, non siamo più paleo.Questi erano per me anche anni di estremismo: sono convinta che per raggiungere l'equilibrio spes...
4 min
22
Stokke Xplory — Pro e Contro (recensione)
Sono sei mesi che usiamo il passeggino Stokke Xplory e ci troviamo davvero bene. La qualità è ottima, è sufficientemente leggero, pratico e molto resistente. Nonostante questo, ci sono alcune cose che cambierei o migliorerei—come dice Alex, tutto si può migliorare!—quindi eccovi i miei personali pro e contro.ProÈ alto.Questa è la ragione per cui abbiamo scelto Xplory e non ci ha delusi: posso mettere, togliere, interagire e sbaciucchiare Oliver senza quasi piegarmi. Non ha prezzo!È facilissim...
5 min
9
Cinque cose che ho imparato sul matrimonio
Oggi sono cinque anni che io e Alex siamo sposati. Otto che siamo insieme. Lo so perché il 21 settembre è stato anche il giorno del nostro primo appuntamento, quel pranzo a cui Alex mi invitò dicendo “Dovremmo andare a pranzo insieme”—prima non mi aveva mai parlato, in quei due mesi in cui veniva al ristorante e mi fissava aspettando la pizza.Ad oggi, la nostra relazione mi ha insegnato molto, ma queste sono cinque cose che per me hanno un significato speciale, perché hanno richiesto profondi...
3 min
4
Buon mezzo compleanno, Oliver
Mia piccola scimmietta,Oggi compi sei mesi e stavo per scrivere che sono stati i sei mesi più belli della mia vita. Ma ti ho promesso di non mentirmi mai e quella sarebbe una bugia. Diventare genitori non è facile. Ti cambia per sempre, la coppia, come pensiamo, come discutiamo, come stiamo insieme. Io e papà abbiamo avuto la prima vera conversazione—da adulti, senza voci buffe—forse un mese fa. Abbiamo avuto giorni buoni, altri non tanto, altri fantastici e altri terribili. Abbiamo riso, pia...
2 min
Anno nuovo di novità su La Tela di Carlotta
Come per tante insegnanti e mamme, anche per me il nuovo anno inizia a settembre. Non a gennaio. Quando dico a mio marito “l’anno prossimo…” lui mi chiede “ma l’anno prossimo a settembre, o l’anno prossimo davvero?”.Eppure è così. Settembre, non gennaio, è il mio mese di buoni propositi, nuovi progetti, cambi radicali ed entusiasmanti inizi. Ma è anche un mese di stress interminabile per organizzare l’orario delle lezioni, chiamare gli studenti, cercare di farli tutti felici e dare ad ognuno ...
5 min
4
Lettino Montessori evolve — sviluppando la consapevolezza spaziale
Fino ad ora, Oliver non si muoveva molto nel letto—o da nessuna altra parte. A volte lo trovavamo girato di 180°C o di traverso o al massimo della mobilità riusciva a rotolare giù dal letto—sul morbido del materassino della culla Bednest.Una mattina, lo abbiamo trovato così nella sua cameretta Montessori.Quella stessa sera, lo abbiamo messo a letto e dopo pochi minuti lo abbiamo ritrovato seduto sul tappeto tutto piagnucolino—era riuscito a strisciare indietro come un gambero, arrivare alla f...
4 min
24
Le apparenze non sempre ingannano
Non tutti sono onesti e corretti. Lo so io, lo sapete voi. E quando la disonestà ci colpisce in prima persona per mano di qualcuno che consideravamo amico, non possiamo fare altro che riconoscere di essere stati fregati, ammortizzare il colpo al meglio e ognuno per la propria strada.E anche se il mio primo istinto è alla Liam Neeson in Io vi troverò (“vi cercherò, vi troverò e vi ucciderò”), la verità è che mi arrabbio più con me stessa. Per non averlo saputo prevedere e per essermi fidata di...
3 min
6
Mostrando 30 di 56
Mostra di più